Pommefritz Crew 2.0

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
Home Slave to the own Art Vernissage

Slave to the own Art - Sklaven der eigener Kunst - Schiavi della propria Arte

48 hours Marathon Show of Pommefritz Crew
28 - 29 November 2008

Infantellina Contemporary
Taubenstrasse, 20-22
10117 Berlin (Berlin Mitte) Germany

Informazioni:
Dopo il successo berlinese ottenuto nell'ambito della collettiva "18x18", la POMMEFRITZ CREW torna sul luogo del delitto con la personale "Slave to the own Art - Sklaven der eigener Kunst - Schiavi della propria Arte". La Infantellina Contemporary, galleria italiana posta nella piazza più bella della capitale tedesca, sarà teatro di questo evento, durante il quale subiremo la nostra arte, diventandone schiavi...

Non solo fotografie in grande formato appese alle pareti, ma anche noi che vivremo e dormiremo in vetrina, per una operazione orwelliana di 48 ore durante la quale ci daremo totalmente, sia artisticamente che fisicamente, ai potenziali acquirenti. Un'allegoria del microcosmo che vede coinvolti artisti, galleristi, giornalisti, critici ed acquirenti: dall'anello più debole a quello più forte della catena alimentare; l'artista che si vende, per vendere ciò che ha di più caro...

Informations:
After the great Berlin success within the collective exposition 18x18, POMMEFRITZ CREW comes back on the crime scene with a single exhibition "Slave to the own Art - Sklaven der eigener Kunst - Schiavi della propria Arte". Infantellina Contemporary, the Italian gallery placed at the most beautiful square of the German capital city, will be the setting of this event, during which we will be subjected to our own art, becoming our art’s own slaves...

Not only large size pictures hanging on the walls, but also us living and sleeping in a showcase, for an Orwellian 48 hours-long operation during which we will totally give ourselves, both artistically and physically, to the potential purchasers. An allegory of the microcosm which involves artists, gallery managers, journalists, critics and purchasers: from the weakest to the strongest link of the food chain; the artist selling himself, to sell what he cares the most...

Foto del vernissage di Silvia Sarsano / Photos vernissage by Silvia Sarsano: