Pommefritz Crew 2.0

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
Home Progetti

Testo Introduttivo

Ci sono passioni che ci trascinano verso il basso, verso l'infelicità, che ci costringono a permanere in una condizione di minorità psichica e fisica, cioè a essere dipendenti da forze esterne, e ce ne sono invece altre che son capaci di rigenerarsi e trasformarsi in forze attive, favorendo la ragione. Queste passioni sono la laetitia, la gioia, l’amore, ...

E' possibile "vendere" valori immateriali e non tangibili come le passioni? L’obiettivo del collettivo Pommefritz è quello di distribuire ai passanti la positività dell’amore, della gioia, dell’ammirazione e della laetitia, attraverso un dispenser automatico, chiamato "Distributore automatico di Passioni".

Il trait d'union tra l'immaterialità di tali passioni e la necessità di avere qualcosa di tangibile, da toccare e vedere, da mettere nel "macchinario" si materializza per mezzo della fotografia. Al posto degli usuali prodotti che abitualmente si trovano all'interno dei self-service (snack, bibite, sigarette), vi verranno poste delle immagini. Immagini che si offrono a chi guarda, prendendolo per mano per condurlo alla riflessione, per mezzo di una forma d'arte che sempre più ci appartiene: la fotografia.

Il linguaggio della fotografia non è il linguaggio della cronaca, ma il linguaggio della poesia, anzi - meglio - il linguaggio dei valori. La metafora, lo spostamento, la sostituzione, le appartengono in modo peculiare e la collocano di prepotenza nel mondo dell'immaginario. Essa non è un inganno ai danni dello spettatore, ma una tecnica creativa il cui scopo è quello di tradurre sulla carta l'intimo sentire del fotografo, di comunicare a chi osserverà l'immagine non tanto l'esistenza di un certo soggetto in un certo tempo, quanto piuttosto le sensazioni, le emozioni che quel soggetto hanno provocato in lui.

Colui che passeggiando per Mantova, si troverà innanzi il distributore, potrà inserirvi una moneta e portarsi a casa un set di 5 foto del collettivo Pommefritz (Max Boschini e Mauro Manuini), divise per "passione". Un modo per aumentare la potenza del proprio agire e migliorare il proprio stato d'animo.

Il DAP (Distributore Automatico di Passioni) pensato e realizzato dal collettivo Pommefritz ha una sua elezione affettiva con il DAP (Distributore Automatico di Poesia) messo in campo dal lontano 1996 da Daniela Calisi di content(o)design.

Intro Text

There are passions that draw us downwards, to unhappiness, that constrain us in a constant state of psychic and physical minority and to depend on external forces. But there are also other passions which are able to regenerate themselves and to turn into active forces, fostering common sense. These passions are happiness, joy, love ...

Would it be possible to "sell" immaterial and intangible values such as passions? The aim of the artistic duo Pommefritz is to distribute to passerbys the positivity of love, joy, admiration and happiness, through a dispenser, called "Passions dispenser".

The link between the immateriality of such passions and the need to have something tangible to touch and look at, to put into the "machinery", materializes by means of photography. In place of the usual products that are sold through vending machines (snacks, beverages, cigarettes), inside it pictures will be placed. Pictures offered to the observer, that take him by the hand to lead him to reflection, by means of an artistic form that increasingly belongs to us: photography.

The language of photography is not the language of the chronicle, but that of poetry, or better still - the language of values. Metaphor, displacement and substitution peculiarly belong to it, forcefully placing it into the world of imaginary. It is an illusion damaging the observer, but a creative technique as well. Its aim is to put down on paper what the photographer feels in order to communicate to whom will look at the picture, the feelings and the emotions provoked in him by a certain subject, more than the existence of this subject on a certain time.

If strolling through the city of Mantua, you will come upon this dispenser, and insert a coin, you would be able to bring home a 5-photo set of the artistic duo Pommefritz (Max Boschini and Mauro Manuini), divided for kind of "passion". A way to enhance the power of you own actions and improve your mood.

The DAP (Automatic Passion Dispenser) designed and built by the collective Pommefritz has affinity with DAP (Automatic Poetry Dispenser) fielded since 1996 by Daniela Calisi from content(o)design.