Pommefritz Crew 2.0

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
Home Progetti

Testo Introduttivo

Siamo soliti pensare agli Angeli come ad esseri del tutto particolari, posti fra cielo e Terra, fra Dio e gli uomini. Essi fungono da intermediari, da punto di contatto tra mondi apparentemente così distanti tra loro. Il loro nome trae origine dal compito che sono chiamati a svolgere: ànghelos in greco significa nunzio, messaggero; sono emissari divini inviati su Gaia per istruire, comunicare o impartire ordini agli uomini. La suddivisione tra Angelo buono o cattivo non è cosa semplice, visto che dovendo mediare tra divino e umano è portato a comportarsi in maniera ambigua, come ambigua è la natura stessa dell'uomo che combatte perennemente tra bene e male. Per certi versi ci aiutano a migliorare il rapporto con il mondo e a sviluppare la nostra percezione sensoriale: insistono su una frequenza vibrazionale un po' più sottile da quella percepibile in condizioni normali, per cui non possiamo vederli e ascoltarli ma loro possono invece farlo con noi. Gli Angeli influenzano la nostra realtà lavorando attraverso di noi per quanto possibile dato il nostro libero arbitrio, guidandoci nel viaggio della vita. Noi siamo, in un certo senso, le mani fisiche degli Angeli, che lavorano con le nostre anime, in armonia con la mente universale, per aiutarci ad allargare la nostra visione ed elevare il nostro spirito ricordandoci la verità, la bellezza e la bontà insita in ogni cosa. Invocando i nostri Angeli per aiutarci ad assolvere i nostri compiti terreni e spirituali, possiamo essere sicuri che tutto procederà secondo la Volontà superiore e non solo secondo la nostra. Attraverso questo semplice atto di cooperazione noi siamo in grado di eliminare il nostro senso di isolamento. Possiamo iniziare veramente a comprendere che non siamo soli e senza aiuto ma che c'è aiuto e guida tutto attorno a noi.

In questa nostra epoca straordinaria, non è un coincidenza che gli Angeli si manifestino, ancora una volta, alla nostra specie. Non abbiamo mai avuto così bisogno di loro come ora. Mentre ci svegliamo dal nostro incubo materialistico, scopriamo poco a poco che siamo letteralmente circondati dalla Vita, una Vita gloriosa, intelligente, divertente, infinitamente affascinante.

Le creature e tutte le forme di vita senzienti, dagli spiriti di natura ai deva, dagli spiriti guida ai maestri ascesi fino ai delfini telepatici ed un'enorme varietà di extraterrestri dei regni celesti praticamente illimitati, tutti noi siamo uniti ed intrecciati come in un immenso arazzo, una grande matrice di vita della cui dimensione abbiamo solo una vaga idea. Passare a questo livello di coscienza superiore e vivere ciò che questo implica nella vita di tutti i giorni è sicuramente uno degli insegnamenti principali che possiamo trarre dagli Angeli oltre naturalmente all'opportunità di imparare ad avere un Angelo come migliore amico.

Intro Text

We usually think to the Angels as quite special creatures who stay between heaven and earth, between God and humanity. Their role is to mediate, they are the meeting point between apparently very distant worlds. Their name derives from the task they are supposed to carry out: form the Greek word ànghelos which means nuncio, messenger; they are celestial emissaries sent to Gaia in order to educate, communicate with or give orders to the human beings. The partition between a good or an evil Angel is not an easy one: since it is supposed to mediate between divine and human, it tends to behave ambiguously, so as humanity itself does in its eternal struggle with good and evil. In some way they help us to improve our relationship to the world and to develop our sensory perception: they lay stress on a slightly thinner vibrational frequency than that one perceived under normal circumstances, for this reason we cannot see nor hear them, while they can do it with us. Given our free will, as far as possible the Angels affect our reality since they work with us by leading us through the journey of our lives. In one sense we are the physical hands of the Angels, they work with our souls, in harmony with the universal mind, in order to help us to expand our view and elevate our souls by reminding us of the truth, the beauty and the goodness hidden in every single thing. By invoking our Angels to help us to fulfil our earthly and spiritual duties, we can be certain that everything will proceeding according to the superior Will and not only according to ours. By this simple act of cooperation we are able to eliminate our sense of isolation. In this way we can really begin to realize that we are not alone and helpless but that there is a lead and a help all around us.

In this extraordinary era, it is not a coincidence that Angels reveal themselves to our species once again. We are in stronger need of their presence nowadays than ever before. While awakening from our materialistic nightmare, little by little we are discovering that we are literally surrounded by Life, a glorious, bright, enjoyable, deeply appealing Life.

All creatures and sentient life forms, from the spirits of nature to devas, from spirit guides to the ascended masters up to the telepathic dolphins and a great variety of extraterrestrial beings coming from the virtually unlimited celestial reigns, we are all united and interweaved like in a huge arras, a big matrix of life the size of which we only can vaguely imagine. Reaching this superior level of conscience and living according to its implications in every day life is certainly one of the most important lesson we can learn from the Angels, in addition to the opportunity to learn how to keep an Angel as our best friend.